Inchiostro prodotto da inquinamento riciclato

Per disegni ancora di più eco-responsabileabbiamo la soluzione.

What'zhat è un'agenzia di design con sede a Leuven. Vietnam Si tratta di un argomento che ci riguarda in due modi. Le questioni che riguardano inchiostro e inquinamento L'inquinamento atmosferico fa parte della nostra vita quotidiana. Per questo motivo oggi vi raccontiamo la storia diInchiostro ad aria.

L'INCHIOSTRO D'ARIA DEGLI INIZI

Quando Anirudh Sharma all'epoca era solo uno studente e si recò in India. Scattò questa foto piuttosto artistica del suo Paese natale, che gli fece venire un'idea geniale: l'inchiostro nero ricavato dall'inquinamento dei gas di scarico delle nostre auto.

Per saperne di più su questo aneddoto, leggere questo articolo Video TED TALK.

Ha quindi intrapreso diversi esperimenti casalinghi per scoprire se il suo progetto fosse davvero realizzabile. È stato un successo. Insieme ai suoi collaboratori, Nikhil, Nisheetj e Nitesh, hanno trasformato i loro salotti in catene di montaggio per i loro prodotti. penne innovative. Era il 2012 e da allora la produzione è cresciuta costantemente, tanto che Ink Air è ora utilizzato da artisti in tutto il mondo.

COME PM2.5 DIVENTA UN'OPERA D'ARTE?

Air Ink è prima di tutto Kaalinkla piccola macchina che può essere montata su qualsiasi tubo di scarico per estrarre le PM2,5. Questo complicato nome scientifico si riferisce in realtà semplicemente al polvere dell'inquinamento creato dalle nostre auto, moto, fabbriche...

Una penna corrisponde a 40 - 50 minuti di inquinamento da un motore diesel. Tuttavia, ci si potrebbe chiedere se questo inchiostro sia totalmente sicuro e di buona qualità. Ebbene, lo è. L'aspetto pericoloso della polvere inquinante è la microparticelleQueste particelle sono così fini che passano attraverso i polmoni e arrivano nel sangue! Compattando queste particelle nell'inchiostro, diventano innocue.

Soprattutto perché il 1er Novembre 2018, l'OMS annuncia a Ginevra che l'inquinamento uccide 7 milioni di euro di noi ogni anno, quindi Air Ink è proprio quello che ci serve!

PROGETTI REALIZZATI CON L'INCHIOSTRO AD ARIA

Nel luglio 2016, il team ha lavorato con Birra Tigre e ha prodotto un video promozionale.

Il video ha avuto un successo strepitoso ed è stato ripreso dalle organizzazioni giornalistiche di tutto il mondo. Di conseguenza, gli artisti hanno iniziato ad accorrere per mettere le mani su uno di questi pennarelli. Eccone due:

Kristopher Ho, muralista di Hong Kong, il suo racconto Instagram.

L'artista Caratoes disegna una parete con Air Ink. Immagine c/o CNN

ALTRI PROGETTI SULLA PIATTAFORMA KICKSTATER

Kickstarter, che attualmente festeggia il suo decimo anniversario, è una piattaforma che mette in contatto imprenditori con idee creative e collaboratori disposti a investire in questi progetti. È su questa piattaforma che Air Ink è riuscita a ottenere il budget necessario per il suo sviluppo.

I progetti sono classificati per categoria:

  • Art,
  • Fumetti e illustrazioni,
  • Design e tecnologia,
  • Cinema,
  • Gastronomia e creazione,
  • Giochi,
  • Musica e editoria.

Alcuni dei nostri progetti Whatzhat preferiti:

♻️ Iris - Lo strumento di disegno che ispira la creatività

♻️ Via - Scarpe da ginnastica impermeabili realizzate con plastica oceanica riciclata

♻️ Altri progetti promettenti che ci danno fiducia nel futuro!

Per seguire le avventure di Air Ink, non dimenticate di iscrivervi alla loro pagina Instagram.

Torna al blog

JAGO, lo scultore di pietra

IL PAPA È NUDO!

Jago è un Artista italiano trentuno anni, appassionato dell'arte di scultura. Uno dei suoi mentori fu Michelangelo (1475-1564), niente a che vedere con la nuova pizzeria che ha aperto al piano di sotto o con le Tartarughe Ninja! Michelangelo è famoso per aver dipinto il soffitto della Cappella Sistina (1505-1512). Vi ricorda i libri di storia? In pratica, la Cappella Sistina è la casa del Papa in Vaticano. E Michelangelo vi dipinse il famoso affresco chiamato "Il Giudizio Universale". Avete presente quel grande dipinto con i due uomini che si toccano la punta delle dita? Beh, quello è lui!

Jago si chiede cosa Michelangelo avrebbe fatto oggi se avesse accesso alle reti sociali. Immaginate di poter seguire l'evoluzione di questo dipinto in time-lapse su Facebook! Jago non ha voluto perdere l'occasione e ha filmato tutte le sue creazioni. Certo, la modestia italiana è sotto gli occhi di tutti, ma a noi piacciono così, e forse anche con i loro mini costumi rossi in spiaggia d'estate. L'idea che si vuole trasmettere è che forse è è più interessante vedere come viene prodotta l'opera piuttosto che l'opera finale stessa.

"Il Papa è nudo"è una delle sculture per cui l'idea del time-lapse è interessante. Mentre questa scultura del Papa era esposta, Jago ha ricevuto un messaggio da suo padre che diceva: "Mich-mich, il Papa si dimette e lascia le sue vesti religiose". Jago porta a casa la scultura e comincia letteralmente a spogliarsi con gli strumenti. Nasce la versione 2 della scultura e... il Papa è nudo! Grazie Jago.

Dello stesso artista

Jago è ricco di risorse e concetti interessanti. Ecco un piccolo esempio con il programmaMinerale muscolare"ilTreno"eEscalibur". Sapevate che l'AK-47 di plastica è il giocattolo per bambini più popolare al mondo? L'oggetto vero può essere facilmente reperito in Congo allo stesso prezzo di una Xbox®.

iMac con pagina Pinterest dell'artista Jago, scultore di scultura

FLAMINGOSI, un inno all'eterna estate

Ascoltate questo e lasciatevi trasportare dalla lettura

L'arte può avere connotazioni negative e può esacerbare i pensieri oscuri. Ma questo non è il caso dell'artista qui presente, che è l'opposto del pessimismo.

Chiudete gli occhi e respirate la dolce aria di Miami. Lasciate che il sole scaldi la vostra pelle. Sdraiatevi su un lettino mentre un modello dai muscoli sporgenti vi soffia aria con una gigantesca foglia di palma. Da qualche parte, lontano dal vostro vasto giardino con il prato perfettamente tagliato e i grandi cespugli scolpiti a forma di animali africani, le onde lambiscono dolcemente il vostro yacht. Date un altro morso al... panino e vi tuffate a capofitto nella vasca di acqua minerale italiana importata. L'acqua è buona. Buona, davvero. Riemergete per riprendere fiato. Juan Carlos è in piedi a bordo piscina e vi aspetta con un cocktail alla frutta. Salite la scaletta e gli date una leggera strizzata sul sedere. Lui sorride e ti fa l'occhiolino, il mascalzone. Ne bevete un sorso. Il nettare vi fa venire i brividi. Sesso, diamanti, gatti esotici e nomi di auto impronunciabili. La pietra calcarea calda ti fa il solletico ai piedi. Passeggiate per la casa prima di sdraiarvi sul vostro divano Herman Miller, con lo sguardo che si sofferma sulla figura nuda del Picasso in salotto. Lei ricambia il vostro sguardo con invidia! State per schiacciare un pisolino quando all'improvviso il vostro capo vi dà un colpetto sulla spalla e vi chiede come state procedendo con la relazione trimestrale. Vi svegliate nel vostro cubicolo davanti a un foglio Excel...

Omaggio a @moosalini il poeta

Quando si ascoltano i Flamingosis si percepisce un'ondata di positività e ottimismo. Come se il futuro fosse migliore e il sole estivo non smettesse mai di splendere. Il mondo dei Flamingosis è come un universo parallelo in cui i codici culturali degli anni '60 e '70 sono sopravvissuti fino ai giorni nostri.

Questo artista unico nel suo genere utilizza il remix e il campionamento per creare un ponte attraverso il tempo, aggiornando le canzoni più vecchie ed esaltandone il groove. E funziona, visto che i brani dei suoi album si susseguono, con stili diversi che vanno dalla disco all'hip-hop e al jazz, ma sempre in un insieme aggraziato che è la firma dell'artista.

L'uomo che si cela dietro il nome Flamingosis, un americano di nome Aaron Velasquez, si definisce "un uomo sensibile con un piano groovy". Il musicista ha iniziato la sua carriera nel 2014 e da allora ha pubblicato un nuovo album ogni estate.

Il nome "Flamingosis", che suona molto come il nome inglese di Pink Flamingo, è in realtà il nome di una mossa del frisbee inventata da suo padre, un ex campione di questo sport. Un omaggio al padre, a cui deve molte delle sue influenze musicali.

Sia che siate già intenditori di questo tipo di musica, sia che abbiate bisogno di una porta d'ingresso per iniziare lo stile musicale strumentale, non esitate a visitare Flamingosis su Bandcamp o sul suo canale Youtube. Il suo livello di creatività è fuori scala e, francamente, è un punto di riferimento per chi ama la buona musica.

Allora, vi è piaciuto il viaggio?